LA STORIA DI STEFANIA: “AL PROCESSO MI SONO SENTITA VIOLATA  PER L’ENNESIMA VOLTA”

Sono una delle tante, troppe donne che hanno subito violenza e stalking. Non so ancora oggi come ho fatto a uscirne e a sopravvivere ma sono qui e ho intenzione di andare avanti per ottenere giustizia.

Ho sentito dire di tutto in questi anni, si perché sono quasi quattro anni che lotto e attendo giustizia, ho sentito dire che ce le cerchiamo, che siamo stupide, che scegliamo dei mostri. Mi sono ripresa un po’ con il tempo per poi avere ancora più dolore con l’inizio del processo. Credo sappiate di cosa parlo, l’andare a testimoniare che non è esattamente facile. Non riuscivo a parlare e non ho raccontato tutto, ma il peggio è stato l’interrogatorio della difesa, non è che potessero sminuire l’accaduto, ma hanno provato a sminuire me. Un avvocato donna che ha esibito una mia foto in minigonna, per dire cosa vorrei capirlo, forse perché sono stata pestata mille volte con la motivazione ” se ti vesti così sei una poco di buono” e io non sapevo che per la legge italiana, senza pantaloni lo sei davvero. Il domandare se ho amici uomini, altra cosa che non sapevo fosse da poco di buono, l’aver perso un figlio a vent’anni e aver avuto una depressione, forse boh le botte a chi è stato male sono lecite… è stato come ricevere altri calci, pugni e insulti. E la cosa più comica è che c’erano le minacce, scritte e riportate dalla Polizia, le ammissioni di pedinamenti, delle violenze e nessuno ha mai emesso un provvedimento. Pure dopo la denuncia è continuato l’incubo e niente, nulla è stato fatto. Ho denunciato a settembre 2014, è stata fatta una udienza preliminare il luglio 2016, due vere udienze nel giugno 2017 e poi tutto rimandato di un altro anno. Ah sì ci sono pure i testimoni.. 

Sinceramente prima del processo cercavo di spingere le donne a denunciare, ora, dopo il trauma che ho avuto non lo so più, non mi sento più di dire di farsi insultare per ottenere il nulla. Siamo esseri umani e certe cose non ce le meritiamo.

Stefania 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: